Abito Da Sposa, star e principesse preferiscono la personalizzazione!

23/04/2018

Abito Da Sposa, star e principesse preferiscono la personalizzazione!

abito-da-sposa--star-e-principesse-preferiscono-la-personalizzazione-

Tutte le spose sognano un abito unico oltre che meraviglioso, per questo si affidano ad atelier che personalizzano il loro sogno. Fallo anche tu!

La personalizzazione dell’abito è un modo per rendere ancor più unico il giorno delle nozze, per sentirsi speciali e piacersi fino in fondo. Molto spesso infatti capita che l’abito per le nozze sia effettivamente bellissimo, ma manchi di quel particolare che lo renda “speciale”. Per questo, quando ci si affida ad un atelier serio e competente, la maestria delle sarte entra in gioco. E’ possibile infatti modificare gli abiti, partire da un disegno e poi fare gli adattamenti giusti, insomma creare qualcosa di mai visto!

 

Così hanno fatto anche tante star e vip, che hanno scelto di farsi creare un abito su misura non solo importante ma anche affettivamente memorabile. Due esempi per tutti? Il romantico abito di Angelina Jolie e il “real abito” di Kate Middleton. Prendiamo spunto per creare anche il nostro abito.

L’abito da sposa di Angelina Jolie, un abito “familiare”

abiti-da-sposa-personalizzati

 Il modello può sembrare piuttosto semplice, ma è una creazione di Atelier Versace, ricamato dal maestro sarto della maison Luigi Massi. Ma la sorpresa è sul retro dell’abito, velo compreso, che appare  completamente personalizzato con ricami dei disegni originali dei figli della coppia: per suggellare un matrimonio, niente di meglio della famiglia. Le foto di questo abito hanno fatto il giro del mondo e hanno ispirato tante sposine a scegliere un abito che rispecchiasse soprattutto le loro idee e pensiero.

 

E per un matrimonio reale? Ci sono le stesse difficoltà che si riscontrano in tante famiglie, quando la scelta dell’abito è una questione “di famiglia”.

abito-da-sposa-personalizzato

Anche Kate Middleton ha avuto la sua libertà di scelta, nonostante la tradizione ed il suo ruolo imponessero dei limiti all’estro. Ma Kate Middleton ha risolto regalandosi 2 abiti, scelta comune anche oggi per festeggiare al meglio le nozze ma anche il post. Anche qui, l’abito oltre che magnificente è assolutamente unico, un mix di tradizione e modernità.

Primo abito regale e tradizionale…con qualche novità

L’abito di Kate? Il sogno di molte spose! Anzi, i due abiti! Perché la sposa ha scelto un abito formale per il matrimonio ed un secondo abito sicuramente più comodo per il ricevimento. Anche i reali ballano! Entrambi realizzati dalle mani esperte di Sarah Burton, direttore creativo di Alexander McQueen.

Il primo abito è tradizionale e importante, come si addice ad una futura regina: satin e gazar di seta, con applicazioni in pizzo a doppiare l’intero abito. Il pizzo però è stato lavorato dalle esperte ricamatrici della Royal School of Needlework di Londra (ma anche in Italia abbiamo una lunga tradizione di ricamatrici!). Il corpetto è in satin avorio stretto sui fianchi e annodato in vita, chiuso da 58 bottoni sulla schiena in gazar e organza, il pizzo ricopre come un velo anche spalle, braccia e schiena. La sposa ha scelto un velo non troppo lungo (ricordate il velo interminabile di Lady D.?) e ha scelto un modello comodo, adattato alle sue esili forme. Tradizione e leggerezza, un abito che non la soffoca ma che esprime regalità.

 

Il secondo abito, per ballare ma con stile

abiti-da-sposa-vip

Il secondo abito è sempre una creazione unica di Alexander McQueen, completamente in seta, con una scollatura a V più marcata, una cintura di diamanti, la sposa ha scelto di eliminare lo strascico. In aggiunta, ha completato l'abito con un coprispalle in pelliccia. Questo modello si adatta all’esigenza della sposa di essere elegante e “casta” ma con leggerezza e disinvoltura.

L’idea di una prima festa più formale e di una seconda serata da trascorrere ballando e rilassandosi è un’ottima idea per chi vuole ottemperare ai “doveri” familiari ma anche festeggiare rilassandosi con gli amici più stretti.